TG2

EROI D'EUROPA
di Anna Mazzone

  • Durata:00:42:15
  • Andato in onda:18/10/2020
  • Visualizzazioni:

Un reportage dalla Grecia sull’orlo da anni del precipizio del default. Dalla gestione dell’arrivo dei migranti sull’isola di Lesbo, ai venti di guerra con la Turchia, che mira a espandersi nel Mediterraneo, la Grecia prova a rialzare la testa, nonostante il Covid. Più di 22mila contagi e quasi 500 morti hanno cancellato la stagione turistica. A un anno dalla sua elezione il premier conservatore Kyriakos Mitsotakis punta tutto sull’accelerazione economica e su un cambiamento del modello di sviluppo, che non può dipendere solo dal turismo. Dopo 20 anni, sono partiti i lavori nel vecchio aeroporto della capitale, a Hellenikon. È il progetto urbanistico più ambizioso d’Europa. 8 miliardi di investimenti greci, europei, arabi e cinesi, per cambiare il volto della capitale con hotel, casinò, parchi, ristoranti. Già la chiamano la Dubai dell’Egeo. Intanto, Atene deve ripagare i suoi pensionati dai tagli voluti da Tsipras e giudicati illegittimi dalla Corte costituzionale. Ce la farà con l’arrivo dei pensionati stranieri. La chiamano “Silver economy”: sul modello del Portogallo, il Paese ellenico presto offrirà una tassazione agevolata del 7% a chi risiede per almeno sei mesi in Grecia. Tante le sfide all’orizzonte, con un’unica certezza: Atene non chiederà più il MES. “No more Troika”, niente più memorandum da Bruxelles, dice al Tg2 Miltiades Varvitsiotis, il ministro per gli Affari europei.

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Guarda altri contenuti di:


Navigazione alternativa dei video correlati