TG2

POLITICA (11/05/2018)

  • Durata:00:29:39
  • Andato in onda:12/05/2018
  • Visualizzazioni:

Il programma di governo al quale lavorano Lega e Movimento 5 Stelle è tutto in un post che compare all’ora di pranzo sulla pagina Facebook di Matteo Salvini. E vale la pena leggerlo per intero: “Cancellare la legge Fornero, tagliare tasse e burocrazia, ridurre gli sbarchi e aumentare le espulsioni, ridare dignità al lavoro, tagliare sprechi e privilegi, difendere l’Italia in Europa, riconoscere autonomia alle comunità locali, chiudere le liti fra i cittadini ed Equitalia, aiutare (davvero!) i disabili, garantire il diritto alla legittima difesa…”. E al mosaico dei provvedimenti Luigi di Maio aggiunge reddito di cittadinanza e conflitto d’interessi, mentre dal Movimento fanno sapere che tutto questo sarà attuato nel rispetto dei partner europei e delle linee guida dettate dal Quirinale. Ma al di là delle dichiarazioni d’intenti, i nodi da sciogliere restano: uno su tutti, il nome del premier e a cascata la squadra dei ministri. E poi le risorse. Perché il “contratto” al quale lavorano le due forze politiche ha un costo, e non si tratta di spiccioli. Ne parliamo con Barbara Acquaviti di Askanews; con Alessandro Plateroti, vicedirettore del Sole24Ore e con Andrea Covotta, vicedirettore del Tg2.

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Guarda altri contenuti di:


Navigazione alternativa dei video correlati