TG2

LE FOIBE E L'ESODO (09/02/2018)

  • Durata:00:30:38
  • Andato in onda:10/02/2018
  • Visualizzazioni:

Torturati, seviziati dai partigiani del maresciallo Tito. E infine gettati nelle foibe del Carso oppure fucilati dopo processi sommari o ancora abbandonati in mare con una pietra al collo. Questa la sorte toccata tra il '43 e il '47 a circa dieci, quindicimila italiani colpevoli solo di essere nati in terre contese, a cavallo del confine orientale: Istria, Fiume e la Dalmazia. In 350 mila riuscirono a fuggire verso una patria che spesso voltò loro le spalle, che li definì fascisti anche quando fascisti non erano, una patria matrigna che prese a sassate i convogli sui quali viaggiavano, che li rinchiuse in dei campi profughi dove molti trovarono la morte. Ne parliamo questa sera dal Magazzino 18, al Porto Vecchio di Trieste dove sono ammassate migliaia di masserizie appartenute a tante famiglie. Con Piero Delbello, direttore IRCI, con Roberto Dipiazza Sindaco di Trieste e con Franco Degrassi, presidente dell'IRCI, Istituto Regionale per la cultura istriano fiumano dalmata.

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Guarda altri contenuti di:


Navigazione alternativa dei video correlati